L'importanza delle buste sottovuto!
Consigli e idee per sfruttarlo al meglio

Consigli e idee per conservare al meglio i tuoi alimenti

Il sottovuoto è una tecnica per la conservazione degli alimenti che offre straordinari vantaggi: mantiene inalterate le caratteristiche organolettiche dei cibi e quindi la qualità, la consistenza, l’aspetto, nonché i sapori e, cosa principale, ne aumenta fino a 5 volte, rispetto alla conservazione al naturale, la durata.
Per far sì che tutto questo accada, però, i procedimenti per la conservazione sottovuoto devono essere eseguiti con cura e attenzione.
Ecco i nostri consigli per sfruttare al meglio il sottovuoto.

Cosa serve per fare il sottovuoto?
Per realizzare il sottovuoto, sia a casa che a livello professionale, servono delle apparecchiature apposite, ovvero delle macchine in grado di aspirare l’aria. Ovviamente, fra quelle professionali e quelle ad uso domestico ci sono delle differenze, fra le quali, le dimensioni, diverse funzionalità e il costo. Ma il principio del funzionamento è comunque lo stesso e pertanto è possibile trovare in commercio ottime attrezzature per il sottovuoto destinate all’uso domestico a prezzi veramente abbordabili.

Ciò che è veramente rilevante nel procedimento di conservazione sottovuoto è la scelta dei sacchetti: la vera efficacia del sistema sottovuoto è garantita proprio dalla qualità dei sacchetti, che hanno il compito di resistere a tutte le sollecitazioni, in modo da non far entrare mai ossigeno e, quindi, di rendere perfettamente efficiente la conservazione.

Quali sono gli alimenti che è possibile conservare sottovuoto?

Frutta e verdura: meglio se non succose. Se si pone il sacchetto sottovuoto in frigo, possono durare il doppio del loro normale tempo di conservazione. Se cotte, durano ancora di più.
Carne: le carni possono essere tranquillamente messe sottovuoto e si possono conservare in frigo fino a sette giorni.
Pesce: lo stesso vale per il pesce, solo se rigorosamente fresco.
Formaggi: è l’alimento a cui meglio si confà questo metodo di conservazione. I formaggi stagionati e semi-stagionati possono essere conservati fino a 6/7 mesi sottovuoto; quelli freschi, ma non molli o cremosi, 2/3 settimane.
Pane: il pane sottovuoto si conserva fragrante per 8/10 giorni.
Salumi: anche i salumi, come i formaggi stagionati, si conservano sottovuoto perfettamente integri fino a 6/7 mesi.
Pasta e alimenti secchi, tipo biscotti: anche per questa tipologia di alimenti è garantita un’ottima conservazione fino a 6/7 mesi, ma bisogna fare molta attenzione quando si applica il sottovuoto per evitare che si spezzino.

test

Come potenziare la conservazione sottovuoto
I sacchetti sottovuoto possono essere riposti nel congelatore! Le caratteristiche organolettiche dei cibi restano, infatti, inalterate grazie alla mancanza di aria e la conservazione in congelatore ne aumenta ancora di più la durata.

Ti trovi sul posto giusto! Scopri i nostri prodotti! VAI AI PRODOTTI

Vuoi Informazioni?
Clicca per chiamare adesso
+39057820044
oppure invia adesso la tua richiesta.
info@cartaincarta.it